cos'è il recovery fund
Tempo di lettura: 2 minuti

Recovery Fund: cos’è e come funziona

Il Recovery Fund, noto anche con la denominazione “Next Generation EU”, serve per finanziare l’economia dell’Unione Europea nel triennio 2021-2023 con titoli di stato europei (Recovery bond) che serviranno a sostenere progetti di riforma strutturali previsti dai Piani Nazionali di riforme di ogni Stato membro: i Recovery Plan. In Italia, tale piano di finanziamento è stato approvato dal Cdm di martedì 12 gennaio dell’anno corrente e prevede l’investimento di circa 222,9 miliardi di Euro in diversi settori ritenuti strategici ed innovativi, come, ad esempio, la digitalizzazione e la “green economy”.

Ripartizione degli investimenti del Recovery Plan italiano (PNRR)

L’impianto del Recovery Plan italiano, noto anche come PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), si articola in sei macro-missioni, vale a dire sei grandi aree di investimento:

  • Digitalizzazione, Innovazione, Competitività e Cultura (46,18 miliardi di euro);
  • Rivoluzione verde e Transizione ecologica (68,90 miliardi di euro);
  • Infrastrutture per una mobilità sostenibile (31,98 miliardi di euro);
  • Istruzione e Ricerca (28,49 miliardi);
  • Inclusione e Coesione (27,62 miliardi); 
  • Salute (19,72 miliardi).

Queste missioni, a loro volta, raggruppano 16 componenti funzionali per realizzare gli obiettivi economico-sociali definiti nella strategia del Governo, e sono:

  • la Digitalizzazione, l’innovazione e la sicurezza nella Pubblica Amministrazione;
  • la Digitalizzazione, l’innovazione e la competitività del sistema produttivo;
  • il Turismo e la Cultura 4.0;
  • l’Impresa Verde e l’Economia Circolare;
  • la Transizione energetica e la mobilità locale sostenibile;
  • l’Efficienza energetica e la riqualificazione degli edifici;
  • la Tutela e la valorizzazione del territorio e della risorsa idrica;
  • l’Alta Velocità ferroviaria e la manutenzione stradale 4.0;
  • l’Intermodalità e la logistica integrata;
  • il Potenziamento delle competenze ed il diritto allo studio;
  • dalla ricerca all’impresa,
  • le Politiche per il Lavoro;
  • le Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore;
  • gli Interventi speciali di coesione territoriale;
  • l’Assistenza di prossimità e la telemedicina,
  • l’Innovazione, la ricerca e la digitalizzazione dell’assistenza sanitaria.

La tabella seguente mostra la ripartizione più dettagliata di questi investimenti.


SCOPRI DI PIU’ SUL NOSTRO STUDIO


A CURA DEL DOTT. LORENZO COLICCHIO PER COMMERCIALISTA-CONSULENTE.IT

Tel. +39 334 302 5433

SE RITIENI UTILI I NOSTRI ARTICOLI TI INVITIAMO A CONDIVIDERLI SUI TUOI SOCIAL

CLICCANDO SU “FOLLOW US” NON PERDERAI I NOSTRI AGGIORNAMENTI

Tags

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

commercialisti esperti di banche
COMPILA IL FORM PER RICHIEDERE INFORMAZIONI:

    Accetto il trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy

    IL NOSTRO MARKETING E WEB MARKETING E’ CURATO DA:
    Resta Aggiornato: SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL!
    Open chat
    Hai bisogno di aiuto immediato?
    Salve,
    se ha bisogno di aiuto immediato ci contatti pure.